Introduzione

 

Come sarebbe lavorare dove e quando vuoi, e costruire la tua Startup allo stesso tempo?

 

Noi lo facciamo ormai da tempo.

 

In MarshYellow infatti abbiamo costruito una Startup Consulting Company totalmente liquida.

 

Come abbiamo fatto?

 

Nel nostro libro “Guida definitiva per aspiranti Startupper alle prime armi” che trovi all’interno di MYonese, abbiamo raccolto la nostra storia e come abbiamo ottenuto i nostri risultati.

 

Ad oggi, siamo più di 6 collaboratori in tutta Italia, viaggiamo il mondo e lavoriamo tutti in smartworking.

 

Questo per esempio é Daniele. Co-Founder di MarshYellow, che mentre sto scrivendo questo articolo sta lavorando da Bali, in Indonesia.

 

Ma non è tutto oro ciò che luccica.

 

In questo articolo analizziamo i vantaggi e le sfide che abbiamo affrontato per creare la nostra azienda, e come tu puoi fare lo stesso.

 

Sei pronto?

 

Iniziamo!

 

Smart Working – I vantaggi.

 

Il mondo del lavoro sta vivendo una trasformazione senza precedenti, e le startup sono in prima linea nell’adottare nuove modalità di operare.

 

Lavorare in smart working non è più solo una tendenza, ma una vera e propria necessità per le aziende che vogliono rimanere competitive in un mercato in continua evoluzione.

 

Con l’avvento della tecnologia e delle comunicazioni digitali, è diventato possibile lavorare da qualsiasi parte del mondo, sfruttando le proprie competenze e talenti senza essere vincolati da uno spazio fisico.

 

  • Accesso a Talent Pool Globale: 

 

Primo fra tutti, un vantaggio non indifferente.

 

Il lavoro a distanza permette alle startup di reclutare i migliori talenti, indipendentemente dalla loro posizione geografica, promuovendo così la diversità e l’innovazione.

 

In questo modo, ti puoi permettere di valutare le persone avendo a disposizione un bacino di potenziali collaboratori potenzialmente infinito, e di conseguenza prendere soltanto coloro che apportano reale valore in azienda.

 

Per esempio, in MarshYellow abbiamo un team composto da Siciliani, Bolognesi, Milanesi, Bresciani etc.

 

Lavoriamo tutti da casa e ci riuniamo in call settimanali per allinearci sulle task e gli obiettivi da raggiungere.

Tante di queste persone le abbiamo conosciute ad eventi di networking, ma se avessimo avuto una sede fisica, non avremmo mai potuto assumerle!

 

  • Riduzione dei Costi: 

 

Hai presente quanto costa mantenere un ufficio?

 

Affitto, luci, gas, strumenti, manutenzione…

 

All’inizio molti startupper alle prime armi si fanno abbagliare dall’idea di avere un proprio ufficio.

 

In realtà, nella maggior parte dei casi ci si rende poi conto che avere una sede fisica può essere vantaggioso per alcuni aspetti (come per costruire relazioni all’interno del team e velocizzare alcuni processi), ma molto negativo per altre.

 

Con un’azienda liquida, ad esempio, tutti i soldi che non investi in un ufficio puoi investirli in altre cose.

 

Come lo sviluppo di un team poliedrico ed efficace, o lo sviluppo di un prodotto più efficace.

 

  • Flessibilità e Produttività:

 

Lavorare secondo i propri orari, stare ai propri ritmi, vivere secondo le proprie regole.

 

Questi sono i principi base che guidano MarshYellow e che solo un lavoro in smartworking ti permette di avere.

 

Ormai le suite come Google Workspace, Asana, Trello o Slack ti permettono di gestire un intero team con semplici skills di management.

 

Questo stile lavorativo non solo dona più libertà ai collaboratori ma aumenta potenzialmente il loro benessere, la loro produttività e la conseguente soddisfazione al lavoro.

 

Smart Working – Le sfide.

 

 Non esiste il bianco e il nero, e per tutto ciò che ha di positivo il lavoro Smart, beh ha anche i suoi difetti. Di seguito vi esponiamo quali.

 

  • Comunicazione e Collaborazione: 

 

Mantenere una comunicazione efficace è fondamentale in un contesto lavorativo.

 

Sfortunatamente, può essere difficile mantenerla anche a distanza.

 

Sopratutto se i tuoi collaboratori si trovano in diverse parti del mondo…di conseguenza anche a fusi orari diversi.

 

Una delle sfide principali nel lavoro agile è infatti la creazione e il mantenimento di una forte cultura aziendale.

 

In un contesto dove i collaboratori possono trovarsi in diverse parti del mondo e interagire principalmente attraverso strumenti digitali, è fondamentale sviluppare una cultura condivisa basata su valori comuni e obiettivi condivisi.

 

Questo richiede un impegno costante da parte dei leader aziendali nel comunicare in modo chiaro la visione e i valori dell’azienda e nel favorire la collaborazione e lo scambio di idee tra i membri del team.

 

In questo contesto, è essenziale implementare strumenti e pratiche che facilitino la collaborazione e la comunicazione, come una gestione delle task condivisa ed una partecipazione a call settimanali di allineamento.

 

 

  • Costruzione di una cultura aziendale condivisa: 

 

Creare e mantenere una cultura aziendale forte è più difficile a distanza, quando non puoi vedere dal vivo le persone e scambiare idee e pensieri anche al di fuori del lavoro.

 

In questo caso, trovare dei momenti per fare un retreat di team è fondamentale.

 

Noi in MarshYellow ne facciamo uno ogni anno: andiamo tutti insieme in una villa dove possiamo fare team-building, lavorare e divertirci come una famiglia.

 

 

  • Gestione delle Performance: 

 

Quando non puoi vedere su cosa sta lavorando il tuo collaboratore perché non ce l’hai di fronte, monitorare e gestire le prestazioni può essere una sfida.

 

In questa situazione, adottare approcci innovativi e sviluppare un clima di fiducia reciproca è fondamentale.

 

Conclusione

 

In conclusione, il lavoro agile rappresenta il futuro del lavoro e le startup sono in prima linea nell’abbracciare questa nuova modalità di operare.

 

Con una cultura aziendale basata sulla fiducia, la collaborazione e l’innovazione, e con l’uso intelligente della tecnologia, le startup possono creare un ambiente di lavoro dinamico e stimolante dove i talenti possono dare il meglio di sé e contribuire al successo dell’azienda.

 

Lavorare senza confini non è solo un’opportunità, ma una necessità per le startup che vogliono rimanere competitive e sostenibili nel lungo termine.

 

Noi (come forse avrete capito) siamo promotori del lavoro Smart come metodo per mantenere una soddisfazione alta al lavoro, ma soprattutto per permettere ai nostri collaboratori di vivere una vita priva dei vincoli di spazio e tempo tipici del lavoro tradizionale.

 

Crediamo che lo smartworking sia il primo passo per lavorare senza sacrificare i tuoi interessi e lo stile di vita dei tuoi sogni.

 

Speriamo che anche tu possa fare lo stesso.

 

Ti assicuriamo, è una figata!

 

Come sempre, ci auguriamo che la tua idea diventi realtà!

 

Un abbraccio,

 

MarshYellow.

 

PS: Se vuoi approfondire il mondo startup, abbiamo creato una guida completa che ti aiuterà a comprendere a 360 gradi questo mondo.

 

La puoi trovare all’interno di MYonese, la nostra community di Startupper. Clicca qui per riceverla.